Preparare gli scatoloni per il tuo trasloco: ecco un sistema efficace

Preparare gli scatoloni per il tuo trasloco: ecco un sistema efficace

I nostri consigli per preparare gli scatoloni per il tuo trasloco. Efficienza garantita!

Questo sistema ti spiega passo per passo come ottimizzare il tuo tempo. Ti aiuterà a concentrarti su ciò che conta per davvero e renderà il processo di preparazione dei cartoni per il trasloco molto più snello e semplice.

Iniziamo!

Step 1: seleziona – butta – dona

Di più cose ti sbarazzi ora, meno ne dovrai portare con te durante il trasloco. Fai una selezione facendoti aiutare dai tuoi famigliari. Regala, vendi o ricicla tutto ciò che non ti serve. Puoi usare Facebook per donare o vendere tutto ciò che non intendi traslocare, oppure puoi contattare la Caritas più vicina. Spesso vengono a ritirare a domicilio.

Step 2: procurati il materiale per imballare

Ti serviranno scatole di cartone, nastro adesivo, pennarelli, carta da pacchi.

Puoi recuperare gli scatoloni nell’azienda in cui lavori, oppure nel tuo supermercato di fiducia, anche se il consiglio è quello di farteli fornire dall’azienda a cui affidi il tuo trasloco. Sapranno darti i contenitori giusti per le tue esigenze e renderanno più semplice il processo di imballaggio.

Usa la carta da pacchi, detta anche carta camoscina, per avvolgere le cose fragili. Un’ottima alternativa è la carta di giornale. Però fai attenzione con porcellane pregiate: se rimangono avvolte per troppo tempo nella carta da giornale, l’inchiostro può macchiarle.

Step 3: coinvolgi amici e famiglia

Pensare di fare tutto da soli è una follia: fatti aiutare da qualche amico o dai tuoi cari.

Ovviamente devi trovare il giusto compromesso tra l’avere un aiuto concreto e una casa sovraffollata. Ciò che possiamo consigliarti è di farti aiutare da due, massimo tre persone di cui ti fidi e che sapranno capirti nei momenti in cui riaffioreranno i tuoi ricordi più remoti mentre cerchi di capire se buttare via quel vestito che ti piaceva tanto ma che non usi più da anni 🙂

Step 4: pianifica i preparativi

Prima di iniziare a comporre gli scatoloni per il tuo trasloco, prepara un piccolo piano d’azione.

  • Fai un giro delle stanze e valuta il numero necessario degli scatoloni per farci stare dentro tutto.
  • Fai un piccolo inventario del contenuto dei mobili. Usa una tabella su un foglio oppure un documento Excel.
  • In ogni stanza prepara l’occorrente necessario per un imballaggio sicuro: nastro adesivo, carta da imballo, vestiti vecchi o carta bolle per oggetti estremamente fragili.
  • Definisci da subito l’ordine delle stanze da imballare e segui il più possibile la tabella di marcia.
  • Mostra il tuo piano d’azione a chi ti sta aiutando. Ti eviterà un sacco di confusione!

Step 5: gestisci il tuo tempo (e quello degli altri)

Sforzi doppi e procastrinazione sono i nemici numero uno di un preparativo di trasloco efficiente. Ecco alcuni trucchi per tenere in vista i tuoi obiettivi:

  • Imponi una scadenza entro la quale gli scatoloni devono essere pronti. Non c’è bisogno di essere fiscali, ma aiuterà te e chi ti aiuta ad avere chiaro che le cose devono essere fatte entro una certa data.
  • Dividi gli sforzi – Assegna a ognuno il suo compito e accertati che venga eseguito. Una persona per stanza per preparare gli scatoloni è più che sufficiente.
  • Supervisiona i lavori. – Dai un’occhiata ogni tre ore per accertarti che tutto stia filando liscio e che le disposizione che hai dato ai tuoi aiutanti siano seguite alla lettera. Offri qualcosa da bere e renditi disponibile a rispondere a domande e dubbi che possono avere.

Step 6: inizia a impacchettare

L’inscatolamento del contenuto dei mobili in vista del trasloco non deve necessariamente essere complicato.

  • Lavora in sicurezza — Fai molta attenzione quando maneggi forbici, coltelli e taglierini.
  • Proteggi gli oggetti più fragili — Usa la carta bolle (pluriball), vecchi vestiti, asciugamani, carta camoscina o fogli di giornale.
  • Imballa stanza per stanza — Non proseguire verso la prossima stanza prima di aver ultimato la stanza precedente.
  • Riempi gli spazi vuoti — Usa della carta appallottolata o vestiti per riempire gli spazi vuoti. Se gli oggetti si muovono nello scatolone rischiano di rompersi ancora prima di essere caricati sul furgone.
  • Assegna un numero ad ogni scatola — E annotane il contenuto su un foglio a parte. Non è necessario che sia un inventario preciso, ma sarà utilissimo quando dovrai disfare gli scatoloni.
  • Non esagerare con il peso — La tua schiena (e quella dei traslocatori) ringrazierà. Sopra i 20kg c’è il rischio di prendere strappi muscolari o il colpo della strega!
  • Bottiglie e flaconi devono essere sigillati per bene — Se necessario interponi del celophane tra il tappo e la bottiglia.
  • Lascia l’essenziale per ultimo e ben in vista — Impacchettali per ultimi, in scatoloni ben evidenziati.

Step 7: scrivi sulle scatole

Evita di lasciare scatoloni senza scritto il numero e la stanza di origine o destinazione. Al termine del trasloco, quando sarà il momento di rimettere gli oggetti nei mobili, sarà tutto molto più semplice.

Step 8: imballa le ultime cose

Il giorno prima del trasloco fai il giro della casa per imballare le cose che hai lasciato per la vita di tutti i giorni. A questo punto i mobili dovrebbero essere praticamente vuoti e ti rimarranno solo una decina di cartoni da impacchettare.

Step 9: attendi i traslocatori

Ce l’hai fatta! Ora non ti resta che telefonare all’azienda di traslochi di fiducia per accertarti che tutto sia confermato per il tuo trasloco.

RICHIEDI SUBITO UN PREVENTIVO

DICONO DI NOI

Il nostro orgoglio sono i nostri clienti soddisfatti. Ogni anno entriamo nella casa di oltre 400 famiglie, offrendo loro il massimo delle nostre capacità.

LEGGI TUTTE LE TESTIMONIANZE